Istanbul da sola. 7 cose da sapere.

by Roby Calderini
Tempo di lettura 6 minuti

Vorresti andare ad Istanbul e viaggiare da sola, ma in tanti te lo sconsigliano?

Per prima cosa voglio dirti che anche se ci sono già stata, anche io non vedo l’ora di tornarci, e soprattutto ci tengo a dirti che puoi andarci tranquillamente, a patto di tenere presenti alcune cose. Curiosa di saperle? Seguimi fino alla fine e ti dirò le 7 cose che devi sapere prima di partire, e l’ultima è forse la più importante.

Potrebbe interessarti anche Istanbul: itinerario in 5 giorni

Una splendida alba sulla Moschea blu ad Istanbul
La favolosa Moschea Blu – Istanbul

1. Istanbul da sola: scopri il suo affascinante Mosaico

Istanbul è la città più cosmopolita d’ Europa.

Quello che viene chiamato il “Mosaico” di Istanbul è proprio questo mix di culture e religioni che convivono da sempre in pace e in perfetta armonia tra loro e che fa dei suoi abitanti persone molto tranquille, socievoli ed accoglienti.

Proprio per questo motivo non avrai mai la sensazione di sentirti da sola a Istanbul, dopo un paio di giorni, la sensazione sarà quella di essere “a casa”.

Istanbul è una città multietnica. Esterno di un bar, seduti ai tavolini di uno spaccato della sua multietnicità.

2. Istanbul da sola: Come mi vesto? Cosa mettere in valigia

Tantissime donne sono vestite normalmente soprattutto le ragazze, mentre altre, tendenzialmente le più anziane, portano il capo coperto.

Istanbul infatti essendo una grande città è molto influenzata dallo stile di vita occidentale. Per quanto riguarda l’abbigliamento, non ci sono particolari indicazioni, ma considera sempre che ti trovi in un paese al 90% musulmano, quindi il mio consiglio è di tenere un abbigliamento per quanto possibile formale evitando gli eccessi, soprattutto per rispetto alla loro cultura.

Per entrare nei luoghi di culto invece è necessario avere con se un foulard per coprirsi il capo ed avere le ginocchia coperte, inoltre dato che dovrai levarti le scarpe, ti consiglio di portarti un paio di calzini in borsa da indossare soprattutto in estate per quei tratti dove non sono presenti i tappeti e il pavimento potrebbe essere molto caldo o più in generale se non vuoi camminare scalza.

Due ragazze a passeggio per la città, una ha scelto di coprire il capo mentre l'altra è libera di non farlo.
Donne a Istanbul

3. Istanbul da sola: A passeggio per la città

Puoi passeggiare a Istanbul da sola senza mai sentirti a disagio. E’ una città che mi ha molto sorpreso anche per la pulizia, difficilmente ti capiterà di vedere qualcosa in terra, nonostante ci sia sempre un gran via vai a tutte le ore. Istanbul non dorme mai, sono numerosissimi i ristoranti così come i locali dove fermarsi per bere qualcosa alla sera.

Per visitare le tante attrattive puoi decidere di organizzare tutto prima della partenza (in questo modo ottimizzi il tempo) oppure puoi affidarti alle agenzie di escursioni locali, in entrambi i casi avresti una guida.

Diversamente puoi decidere di fare tutto in autonomia muovendoti per la città con i mezzi, ma in questo caso ti consiglio di comportarti come faresti in una grande città qualunque, quindi evita di avventurarti al di fuori delle zone turistiche soprattutto di notte e per rientrare in hotel, nel caso tu non l’abbia scelto in centro, prendi un taxi facendo attenzione che sia uno di quelli ufficiali con il tassametro.

Istanbul - Un tram rosso in centro città, ancora in uso e alcuni passeggeri appesi sui predellini.
Istanbul Tramway – Photo by Walter Mayerhofer on Flickr

4. Istanbul da sola: Dove alloggiare e cosa devi valutare quando parti da sola

La scelta della struttura dove soggiornare è una scelta da fare con estrema attenzione, e questo vale per tutte le destinazioni in generale, non solo per Istanbul se sei da sola.

Naturalmente se vuoi posso aiutarti nella scelta della struttura e dei voli (dopo ti spiego bene il perchè è importante questo aspetto) come anche per programmare le visite così da ottimizzare i tempi, non perdere nulla e avere anche l’assistenza dedicata come ti spiego qui sotto.

Quando si viaggia da sole consiglio sempre, almeno a chi non ha tanta dimestichezza, di scegliere un hotel piuttosto che un appartamento, e centrale a discapito del risparmio e ti dico subito il perchè. E’ tutto molto più facile, la reception è aperta h24 a differenza di altre soluzioni. Anche se non parli bene l’inglese, normalmente in una reception parlano più lingue quindi è più facile riuscire a farsi capire e ultimo ma non meno importante, c’è sempre qualcuno a disposizione per qualunque necessità.

Sceglierlo centrale ti consente di poter uscire la sera senza dover prendere i mezzi e considerati tutti questi elementi, e che viaggi da sola, quello che potresti risparmiare lo riacquisti in tranquillità.

A questo proposito voglio raccontarti una mia esperienza diretta. Mi scrive una cliente su WhatsApp alle h. 21 ( si, per me è normale. Sono a disposizione h24 per i miei clienti durante il viaggio, questo li fa sentire tranquilli ed è il motivo per cui dico che i miei clienti non sono mai soli). Non trova il voucher per l’escursione del giorno dopo. Mi attivo immediatamente contattando l’hotel via mail e chiedendo se gentilmente potessero far avere i documenti alla mia cliente. Ho potuto risolvere il problema in mezz’ora garantendo lo svolgimento dell’escursione.

Immaginati per un attimo al suo posto, cosa avresti fatto?

Istanbul- Tipica imbarcazione che funge da ristorante per lo street food sotto il Ponte di Galata
Imbarcazioni ristorante – street food – Ponte di Galata

5. Istanbul da sola: Perdersi al Gran Bazar? Nessun problema!

Il Gran Bazar è il mercato al coperto più grande e antico della storia.

E’ un’esperienza imperdibile, una città nella città dove troverete 4000 negozi oltre a ristoranti, caffetterie, parrucchieri e non poteva mancare una moschea. Una superficie di 200.000 mq un vero labirinto dove perdersi è facilissimo ma non è assolutamente un problema, basterà ricordare il numero della porta dalla quale sei entrata e orientarti con le molte mappe appese ai pilastri.

Una cosa invece molto importante è quella di evitare di acquistare coralli, pesco fossili e oggetti di antiquariato al di fuori dei normali circuiti commerciali per non incorrere in pesanti sanzioni. E’ sempre molto utile prima di partire leggere la pagina relativa alla destinazione del sito http://www.viaggiaresicuri.it/

Uno dei caratteristici corridoi del Gran Bazar a Istanbul
Gran Bazar – Istanbul – Photo by Aftab Uzzaman on Flickr

6. Istanbul da sola: attenzione ai ritardi dovuti al traffico

Per spostarti dall’aeroporto al centro e viceversa puoi prevedere un trasferimento privato organizzato che ti viene a prendere nell’orario stabilito o in alternativa puoi utilizzare i taxi che ti portano direttamente in albergo o ancora la metropolitana che però non ti porta proprio dove desideri.

Ma la cosa più importante che devi sapere e considerare se devi organizzarti a Istanbul da sola sono i lunghissimi tempi di percorrenza in una città dove il traffico è caotico e spesso congestionato.

Non è insolito infatti rimanere bloccati per molto tempo, cosa che accade anche alle ambulanze purtroppo, che salgono ovunque pur di riuscire a passare, l’ho visto con i miei occhi! Ecco, questo va assolutamente calcolato se devi prendere un volo!

Istanbul - Il Ponte Ozman Gazi
Ponte Osman Gazi – Istanbul

7. Istanbul da sola: Assicurazione sanitaria? Si sempre, anche se non fossi da sola

Prima di partire preoccupati di stipulare una polizza sanitaria. Se usufruisci di un pacchetto turistico è inclusa (ma a seconda della destinazione, i massimali non sono sufficienti), se invece hai prenotato tu voli e hotel separatamente, ne sei sprovvista.

In questo caso è davvero importante tutelarsi facendo una polizza ad hoc che copra i giorni di permanenza. E’ l’unico modo per poter fare una vacanza tranquilla, per qualunque necessità potrai così evitare di mettere mano al portafogli.

Purtroppo non ci si pensa mai abbastanza ma ti garantisco che sono i soldi meglio spesi, ancora di più se non ne avrai bisogno chiaramente. Questo discorso vale per tutti i viaggi al di fuori dell’Europa. Bisognerebbe aprire un discorso più approfondito riguardo alle assicurazioni perchè non sono tutte uguali, magari lo farò in un altro post.

Interni della Basilica di Santa Sofia a Istanbul, è uno dei principali monumenti della città. Recentemente è stata nuovamente trasformata in moschea.
Hagia Sophia – Istanbul – photo by Walter Mayerhofer on Flickr

guarda anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.